Il Brutto, il nuovo (e buono) prosecco colfondo Montelvini

 In Wine & Events

Una sera di metà giugno, Montelvini ha riunito all’Albergo Al Sole di Asolo la sua rete di agenti e un gruppo di giornalisti e food-blogger per un’occasione particolare: la presentazione del suo ultimo vino. Si chiama Il Brutto ed è un Asolo Prosecco Superiore Docg colfondo, un vino a fermentazione naturale, già protagonista durante il Vinitaly dell’azienda di Venegazzù, ora presentato ufficialmente e pronto per il mercato e il consumo.

Questo prosecco è un vino recuperato dal passato e dalle tradizioni di una volta. Ad Asolo come a Valdobbiadene e in tutte le colline trevigiane, oggi territori divisi in consorzi ma uniti da identiche tradizioni, si produceva un prosecco molto diverso da quello che siamo abituati a bere oggi.

È il vino che bevevano i nostri nonni quando non esistevano le autoclavi, espressione più tipica delle nostre terre racconta Alberto Serena, vicepresidente di Montelvini.

Il Brutto Prosecco Colfondo Montelvini

La famiglia Serena titolare di Montelvini alla presentazione ad Asolo del Prosecco Il Brutto

Infatti i “vini col fondo” erano vini che seguivano il corso delle stagioni. Subivano una prima fermentazione dopo la pigiatura delle uve. Riposavano per tutto l’inverno, un lungo letargo che terminava con l’arrivo dei primi caldi. Era un metodo che non permetteva correzioni ma dava ai vini anime e sfumature diverse di bottiglia in bottiglia, anno dopo anno.

Il Brutto racchiude tutte queste caratteristiche e rappresenta un ponte tra il fascino del passato e la qualità dei vini del presente. Il nome non deve ingannare. È un gioco di parole ben riuscito, una sorta di presa in giro per il suo aspetto torbido (un classico di questi vini) che lo distingue dagli altri prosecchi che siamo abituati a consumare. Il suo essere “brutto” risulta così un pregio anziché un difetto e al gusto risaltano note minerali e una morbidezza gradevole e piacevole. Ha la dote di un vino moderno, fresco e invitante, e il fascino di un tempo lontano. Si lascia bere e gustare con grande semplicità e diventa interessante adesso approfondire, conoscere e scoprire la sua evoluzione.

Prosecco Colfondo Montelvini

La presentazione ad Asolo di Il Brutto, il prosecco colfondo Montelvini

L’evento di presentazione del Brutto è stata l’occasione anche per lanciare un’altra iniziativa della dinamica azienda di Venegazzù: tappa Montelvini, un circuito di locali selezionati che hanno deciso di associare il loro marchio a quello di Montelvini. Ciascuno rappresenta una tappa diversa di un percorso enogastronomico che dalla provincia di Treviso coinvolge una rete di ristoranti, osterie, pasticcerie, agriturismi del Veneto, Trentino Alto Adige e della Lombardia. Sono tutti locali in linea con la filosofia dell’azienda che garantisce agli appassionati la qualità della proposta ed offre ai gestori la possibilità di promuovere la propria attività insieme a un marchio prestigioso e importante. Un’iniziativa in piena espansione e aiuterà a far conoscere e promuovere le eccellenze di questo territorio. La prima tappa è proprio l’Albergo Al Sole di Asolo che ha fatto da cornice alla presentazione di Il Brutto, conclusa con una cena che ha unito i vini Montelvini con un menu all’insegna dei prodotti e delle ricette del territorio asolano. Perché Asolo, le sue colline, i suoi vini, la sua storia, la sua ospitalità è uno dei grandi protagonisti dell’evento. Non c’era luogo migliore dove presentare questo vino. Non c’era modo migliore per celebrare questa importante occasione

Lasciaci un tuo commento

commenti

Recommended Posts

Rispondi

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Start typing and press Enter to search

Vespaiolona 2014Terroir Vino